Christiane Zoungrana tessitrice disabile

Vittima della poliomielite, Christiane Zoungrana ha un handicap motorio. Oggi, grazie alla tessitura si guadagna da vivere e ha un posto dignitoso nella società. Christiane Zoungrana tesse per l’Association Zoodo pour la Promotion de la Femme sezione Ouagadougou, nel centro di Pissy. « Il mio piede destro è invalido, lavoro solo con il piede sinistro, ma riesco comunque a fare dei bei motivi », ci dice Christiane Zoungrana, una bella donna sorridente, nata a Keryoaguin, un villaggio situato nel comune rurale di Komsilga. È a dieci anni che si è accorta che il piede destro non si piegava e che si trattava di poliomielite. Per Christiane non c’era più niente da fare: « Quando ho preso coscienza del mio handicap, ho sofferto profondamente, soprattutto quando vedevo i miei compagni correre e io sempre seduta », ci dice con amarezza. Nel suo lavoro è molto motivata malgrado spesso si sente molto affaticata poiché la forza viene esercitata solo con il piede sinistro. È molto brava sul telaio piccolo nel creazione di motivi. Molto dinamica nel lavoro, Christiane ha scelto di vivere del proprio lavoro. Secondo la responsabile dell’attività, Bintou Wobgo: « Christiane lavora come tutte le altre, non si direbbe nemmeno che è disabile e si dà da fare anche ad aiutare le altre ». Christiane ha una remunerazione mensile che le permette di vivere e di aiutare i parenti al villaggio. Si dice appagata e invita le donne disabili a battersi « perché non serve a nulla impietosirsi sul proprio dolore ».

(dicembre 2018)