Oltre 500’000 rifugiati

Il numero di sfollati in Burkina Faso, a causa delle violenze, supera oggi le 500.000 persone. L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) ha annunciato venerdì scorso a Ginevra di dover trasferire temporaneamente il proprio personale da Djibo.
“La situazione peggiora ogni giorno”, ha detto un portavoce. Negli ultimi quattro mesi, circa 300.000 persone sono state costrette a fuggire dalle loro case a causa degli attacchi delle milizie.
Secondo l’UNHCR, il numero di sfollati potrebbe raggiungere le 650.000 unità entro la fine dell’anno. All’inizio di novembre, il sindaco di Djibo, nel nord-est del paese, è stato assassinato dalle milizie che hanno distrutto le case.
Gruppi armati hanno attaccato un campo di 7.000 rifugiati in città. Anche l’accesso dell’agenzia delle Nazioni Unite a questo sito è compromesso e ha dovuto trasferire temporaneamente il proprio personale.
L’UNHCR sta lavorando con i propri partner per continuare ad assistere coloro che rimangono a Djibo e coloro che sono arrivati da Djibo in altre parti del paese. Estenderà il suo programma dopo aver distribuito aiuti a migliaia di persone.

RTS, 22.11.2019

Translate »