Tutte vogliono farsi misurare la pressione!

DSC09883Arriviamo a Bagayalogo, villaggio di circa 1000 abitanti, a una mezz’ora a sud di Ouahigouya, verso le 9.00 del mattino. Sono seduto dietro la moto dell’infermiere Salif Ladji, entriamo nel cuore del villaggio, posteggiamo accanto alla piccola moschea. Sedute su un grosso tronco, parecchie donne giovani, alcune con il bimbo infagottato sulle spalle, altre anziane. Accolgono l’infermiere con calore. Lui risponde con battute e risate. Convenevoli. Domande sulla famiglia e lo stato di salute. Battute, sorrisi. Ladji inizia a misurare la pressione a un’anziana che soffre di ipertensione. Altre donne le si affiancano, tendono il braccio destro. “Tutte vogliono farsi prendere la pressione! Sono convinte che l’apparecchio abbia un poter curativo… C’est de l’animisme”, aggiunge sorridendo, e continua il suo lavoro con pazienza e gentilezza, occupandosi anche di quelle che non ne hanno alcun bisogno!

F.L., Ouahigouya, mercoledì 27 gennaio 2016